22^ Puntata. Tovaglia e piatti influiscono sulla sazietà.

Conoscete il detto “anche l’occhio vuole la sua parte?” Vi dirò di più, quando parliamo di cibo e piatti anche il cervello vuole la sua parte e la ottiene attraverso percezioni diverse: i colori, le quantità, i sapori. Sicuramente il menù del cenone e quello del giorno di Natale sono già pronti, più o meno tradizionali che siano, le idee saranno sicuramente chiare, ma avete già pensato alle decorazioni e alle porcellane che utilizzerete? Il senso di sazietà passa davanti agli occhi: più il piatto è grande e più la porzione dovrà essere tanto grande altrimenti ci sembrerà di aver mangiato meno, la stessa quantità di cibo infatti, messa in un piatto più grande ci dà l’illusione di essere molto di meno. Quando invece mangiamo in piatti di dimensioni più piccole, il cervello riconosce la quantità giusta, trasmettendo un senso di piacere e di rilassamento per la sazietà pregustata attraverso gli occhi, grazie a ciò che percepisce più abbondante lasciandoci più appagati senza pensare al bis. La sazietà non dipende solo dalla grandezza del piatto, bensì anche del suo colore; se il condimento (il colore del cibo) è uguale a quello del piatto la porzione ci sembrerà più grande se i colori sono complementari a parità di quantità ci sembrerà di avere nel piatto meno cibo. Dunque, scegliete con attenzione oltre al menù anche le stoviglie e le tovaglie.

 

Leggi l'articolo anche su: http:// www.mandamentonotizie.it/?p=98311